Menu

Cosa facciamo noi

Irrigazione

30 giugno 2015

Irrigazione Aso, Tenna e Tronto: taglio del 22% del costo in bolletta per gli agricoltori professionisti. Il Consorzio di Bonifica si accolla l'Iva per il passaggio ad attività commerciale del servizio irriguo.

In arrivo i contatori in tutte le Marche

Buone notizie per gli agricoltori professionisti. Con la riorganizzazione dell’ente che ha investito anche il vecchio servizio irriguo, si passa ora ad attività commerciale. Questo comporta che il costo dell’acqua venga gravato dell’Iva, ma la bolletta non aumenterà, anzi. Potenzialmente la misura avrebbe potuto  essere neutra per i grandi agricoltori che recuperano l’iva, ma si sarebbe tradotta in un maggior costo per i piccoli agricoltori. Invece non sarà così. Con una decisione non preannunciata,  il Consorzio ha stabilito che l'Iva sarà a carico dell'Ente, e questo si tradurrà in un risparmio del 22 % in bolletta per gli agricoltori professionisti, e in un'assenza di aggravi per i piccoli agricoltori. Un'evidente boccata di ossigeno per il settore che produce il cibo.

«Abbiamo voluto trasferire subito agli agricoltori il beneficio economico ottenuto con la riorganizzazione - afferma l'amministratore dell'ente, l'avvocato Claudio Netti - . In un momento in cui tutto aumenta, vogliamo dare un segnale contrario, sperando che si traduca in maggiore competitività delle nostre imprese agricole. Si tratta di una riduzione di circa 400.000 euro che otterremo dai risparmi già conseguiti con la prima razionalizzazione del servizio irriguo e con il passaggio a contatore di tutti gli impianti».
Si tratta in effetti di una strategia tesa al risparmio della risorsa acqua attraverso un uso responsabile, tenendo conto che il 75 % dell’agroalimentare made in Italy fa uso di acqua irrigua dei Consorzi di bonifica.

«Siamo in corsa – prosegue Netti – per la installazione di contatori in tutta la Regione, anche se su molti impianti i contatori già ci sono o sono stati installati quest’anno, come a Rio Canale. In tutti i casi si sono riscontrati vantaggi, sia nella riduzione dei consumi che nei costi di gestione».

Irrigazione Aso, Tenna e Tronto: taglio del 22% del costo in bolletta per gli agricoltori professionisti. Il Consorzio di Bonifica si accolla l'Iva per il passaggio ad attività commerciale del servizio irriguo.
Lista allegati:


Foto gallery:

Irrigazione taglio 22% iva a goccia

Tutti gli articoli in: "Irrigazione":

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità statistiche. Se vuoi saperne di più consulta la privacy policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Non mostrare più ×